Comunicato Stampa: ANIMALI, POLIZZI GENEROSA (PA): CANE DA CACCIA CINQUE GIORNI PRIGIONIERO IN UN CUNICOLO, SALVATO

Motori di ricerca: iscrivi gratis il tuo sito Free Submission: posizionamento nei motori di ricerca e nelle directory
iscrizione e registrazione gratuita su 200 motori di ricerca
 Le News
 Le Faq
 Amici a 4 zampe
 Pettorine Cani piccoli


COMUNICATI STAMPA
 Abbigliamento
 Alimentare
 Assicurazioni
 Servizi di consumo
 Comunicazione
 Cinema e Spettacolo
 Edilizia
 Editoria
 Eventi
 Internet
 Lavoro
 Musica
 Nautica
 Politica
 Software
 Sport
 Telefonia
 Turismo
 

 
Prova La Toolbar di Submission.it
La Toolbar e' gratuita ed e' un valido strumento per ricerche sui motori italiani ed internazionali.
Clicca qui per vedere tutte le caratteristiche.




FREE SUBMISSION
Iscrivi gratis il tuo sito su pi di 200 motori di ricerca mondiali
Clicca qui.



 Motore di Ricerca:

 

 Abbigliamento Cani

Felpe per Cani
Felpe per Cani ed accessori di abbiagliamento in vendita online: guarda tutti i modelli disponibili!
[DETTAGLI]
 


  E-MAIL:
 webmaster
 


SITI PARTNERS:
 Siti Aziendali
 Modellismo
 Vestiti per Cani
 

ANIMALI, POLIZZI GENEROSA (PA): CANE DA CACCIA CINQUE GIORNI PRIGIONIERO IN UN CUNICOLO, SALVATO
10-10-2008

Ci sono voluti cinque giorni per salvare a Polizzi Generosa (Palermo) un cane da caccia, del tipo segugio, lasciato dentro un cunicolo per le acque di scolo ove si era infilato probabilmente aizzato ad inseguire una preda. “Quanto accaduto a Polizzi dimostra come ancora molto si debba fare nel campo dei diritti degli animali – dichiara Marcella Porpora, Coordinatrice regionale LAV Sicilia - L’animale estratto solo alle 00.20 di stanotte grazie all’intervento di un escavatore, era stato incredibilmente dato per morto. Tutti avrebbero avuto la “coscienza” a posto ed il povero cane, dimenticato persino dal suo padrone, sarebbe andato incontro ad una morte lenta ed atroce”.

A Polizzi già lunedì scorso la vicenda era chiusa. Sindaco, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale erano intervenuti e infine un verbale dei veterinari Ausl certificava che il cane probabilmente era morto o forse già uscito da solo perché non si sentivano rumori. Il cane, invece, era vivissimo. Dentro il cunicolo c’è rimasto per altri 4 giorni finché la LAV, appreso del caso, ha inviato urgentemente al Sindaco, alla Procura di Termini Imerese, alla Polizia Municipale, ai Vigili del Fuoco, al Corpo Forestale e alla Ausl una nota del proprio Ufficio Legale con la quale si chiedeva un deciso ed immediato intervento. Più segnalazioni, infatti, continuavano a ripetere che il cane era vivo e chiaramente udibile. Forse un pizzico di scrupolo in più, e non la semplice burocratica consegna di un verbale, avrebbe evitato al cane quattro giorni di inutili sofferenze...

Il cane è uscito vivo, sebbene i veterinari hanno dovuto somministrargli subito una flebo. Il cacciatore identificato dalle Autorità quale proprietario del cane potrebbe, inoltre, essere denunciato per una falsa dichiarazione rilasciata alle Autorità sanitarie. Egli, infatti, avrebbe dichiarato che il cane era microchippato ma, all’uscita dal cunicolo, si sarebbe riscontrato tutt’altro.

"Abbiamo appreso con soddisfazione la notizia che il cane è stato tratto in salvo – dichiara Ilaria Innocenti del Settore nazionale cani e gatti LAV - rimane però l’amarezza per le sofferenze subite in ben 4 lunghi giorni, durante i quali è rimasto prigioniero nel cunicolo, senza pensare al fatto che se non ci fosse stata segnalata la situazione il cane, con ogni probabilità, sarebbe morto dopo una lunga agonia. Questo episodio deve far riflettere su come occorra agire con maggiore scrupolo quando si riceva la segnalazione di un animale in difficoltà. Una errata valutazione della situazione potrebbe costargli la vita”. "Ringraziamo il Sindaco di Polizzi per essere nottetempo intervenuto dopo la nostra nota – ha concluso Marcella Porpora Coordinatrice regionale LAV Sicilia - ma lo invitiamo a fare quanto possibile per evitare che, in futuro, un altro animale bloccato in questo cunicolo o in altre situazioni analoghe possa fare la fine che si stava prospettando in questo caso al povero segugio. Ossia morire tra atroci sofferenze dimenticato da tutti".

La LAV ringrazia, infine, tutti coloro che hanno preso parte all’operazione di soccorso e naturalmente i cittadini che ci hanno segnalato il caso. Grazie anche a loro il cane è ancora vivo.


Azienda: LAV - Coordinamento Regionale Siciliano
http://www.lavsicilia.it



Questo Comunicato Stampa pubblicato nella categoria Ambientalismo

Altre Categorie di Comunicati Stampa:
Abbigliamento
Alimentare
Ambientalismo
Assicurazioni
Beni e Servizi di consumo
Comunicazione
Cultura, Cinema e Spettacolo
Edilizia
Editoria
Iniziative ed Eventi
Internet
Lavoro
Musica
Nautica
Politica
Software Informatica
Sport
Telefonia
Turismo

Per inviarci i tuoi Comunicati Stampa, scrivi a
segnalazioni@submission.it

Il Comunicato deve essere scritto all'interno della Email: non verranno accettate email con allegati di qualsiasi genere.



18 Gennaio 2018
Torna in Home Page

I NOSTRI SERVIZI
Posizionamento
Registrazione a pagamento sui motori di ricerca
Siti ottimizzati
Siti e-commerce
Commercio Elettronico

Imprese di pulizia Milano
Porte blindate Milano
Pettorine per Cani

 

Motori di Ricerca

Cappotti per Cani
Cappotti per Cani: ampia collezione di cappotti per cani di diverse taglie e dimensioni...
[DETTAGLI]

Maglioni per Cani
Maglioni per Cani in lana e fibra sintetica, in diveri colori...
[DETTAGLI]


Disco volante di Goldrake
Modellino del Disco volante di Goldrake, colorato con i colori originali del famoso cartone animato giapponese

Croccantini per Gatti
Croccantini per Gatti della Royal Canin: diversi prodotti, per gatti esigenti.

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
Imposta questo sito come Home page
 
Copyright 2002 Submission.it. Tutti i diritti riservati | Link srl | P.IVA 07849311001 | Privacy Policy